martedì 29 dicembre 2009

2009

Considerazioni sull'anno passato, il 2009.
Come spesso e volentieri succede l'incombente fine dell'anno porta con se classifiche di ogni tipo, resoconti e statistiche spesso inutili ma talvolta piacevoli. Piacevoli nel senso che magari sfogliando la top 10 degli album da ascoltare vi viene fuori un qualcosa che vi siete persi nel corso dell'anno. Io ho avuto qualche conferma visto che uno dei miei album preferiti dell'anno è da molti siti considerato un must have del 2009. Fever Ray per la cronaca.
Peccato che è uscito tardi e non ha fatto in tempo a scalare le mie classifiche annuali che vado a dividere in:

Top Brani:

Top Artisti:

Top Album:

...questo post è stato inziato prima della fine del 2009 con tanti buoni propositi per finirlo che sono andati a farsi crisp. Ora è il 2010 e il post è nelle bozze ma se aspetto ancora un po' va a finire nel 2011 quindi lo pubblico e via.
Quindi il titolo del post ora potrebbe essere "La musica del 2009" visto che altre considerazioni di fine anno non ce ne sono e se volessi anche metterle è oramai il 2010 e non sarebbe valido.

lunedì 21 dicembre 2009

Wow!


Wow! Un secchio di fango. Ed è mio, tutto mio!

martedì 15 dicembre 2009

I don't want to set the world on fire



O forse si.

Pensa a qualcosa di decente da scrivere perchè ne hai bisogno.
Ah, diverse persone mi hanno chiesto cosa ho combinato per questo Natale.
Dopo l'albero da montare dello scorso anno o il presepe del precedente o le cazzate last minute quest'anno invece non ho combinato nulla. Sul serio. Nulla.
Zero spitito natalizio, modo Grinch attivato. Non so il perchè ma è così quest'anno. E non me lo chiedete nemmeno. Grazie.

martedì 1 dicembre 2009

primodidicembre

Un anno fa c'era l'arcobaleno, intero pure.
Oggi no ma c'è Murderers.
Un anno fa pioveva sempre e spesso. Così dicono le previsioni anche per questa settimana.
La gente già inizia a lamentarsi per questo.
Io ascolto Murderers, ovvero Frusciante, i Massive Attack e gli xx, scoperta recente dopo i consigli di un po' di gente.
Bello.
C'è una musica per disegnare e la musica con cui disegnare ti crea poi lo stile del disegno che farai. I Massive Attack ad esempio vanno bene.
Anche se poi dipende da cosa disegno. Sono comuqnue contento di aver ripreso a buttare già qualcosa, ora mi manca tutto il resto.
A pensarci il disegnare non era nelle lista delle cose da fare ma meglio cosi. Tanto non mi esce nulla di buono e quando mi avvicino al dover definire il disegno..crolla tutto.
Devo lasciare le cose da finire, sono pure carine.

video

giovedì 26 novembre 2009

Wrong!


Che terribile nostalgia dell'estate. Mi è salita mentre ascoltavo Wrong dei Depeche Mode, il ricordo del concerto, il caldo, S. Siro, l'autostrada con le macchine dalle targhe strane e le uscite giuste per lo stadio.
La pioggia di inverno rompe meno le scatole che in estate perchè si esce meno pero' d'estate anche la pioggia è bella e di inverno no. Oggi piove ad esempio ma la cosa non mi pesa.
Ora ho in testa WRONG!

lunedì 2 novembre 2009

..Prima di morire


...Ma soprattutto non devi mai dimenticare che non sarà un mondo perfetto. Sarà più difficile della matematica cinese.
Ma anche se a volte ti sembrerà freddo devi sempre avere...fede. Devi avere fede.
E devi fare una lista, fatti una lista delle cose importanti per te.
Le dieci cose che ritieni più importanti.
Annotale.
Nessuno puo' soddisfarle tutte e dieci. E' impossibile.
Se riesci a soddisfarne cinque o sei ce l'hai quasi fatta.
Sei in marcia piccolo, verso il  tuo mondo perfetto.

venerdì 30 ottobre 2009

(semi) Regalo (trasversale) del giorno


Piuttosto che buttarlo o darlo alle piante o ai cani mi è stato donato.

mercoledì 28 ottobre 2009

E i gatti nella culla e il cucchiaio d’argento

Riflessione di ieri sera prima di spegnere il portatile, girando per YouTube.

Sebbene la versione originale è quella che ha fatto la storia, la versione di Cash riesce sempre a ritagliarsi un suo spazio, ma ogni canzone cantata da Johnny è capace di acquistare un suo valore.
Nonostante tutto questo la mia preferita rimane quella degli Ugly Kid Joe, legata ai miei anni 90, ai primi cd comprati e ai primi testi in inglese imparati.

giovedì 22 ottobre 2009

Le migliori!

martedì 20 ottobre 2009

Mitico Clifford!

giovedì 15 ottobre 2009

Big Kahuna


Quand'ero ragazzo, ho fatto uno strano sogno su Dio.
Ho sognato che lo trovavo nascosto in un armadio, nel mezzo di una città bruciata.
Una città che era stata distrutta da un incendio, o da una qualche esplosione.
E là, tra le macerie, c'era un armadio, lì da solo, in mezzo al nulla.
E io andavo verso l'armadio e aprivo un'anta. E dentro c'era Dio, nascosto.
Mi ricordo che aveva una grande testa di leone, ma sapevo che non era un leone, era Dio. E aveva paura. Allora, io allungavo la mano per aiutarlo a uscire.
E gli dicevo: "Non aver paura, Dio, io sono dalla Tua parte".
E ce ne stavamo lì, noi due, tenendoci per mano, contemplando quella distruzione.
Era sùbito dopo il tramonto. Non lo so perché, ma ho sempre avuto la sensazione ossessionante di avere una sorta di missione sulla Terra.

mercoledì 14 ottobre 2009

Sole e Pioggia



Piccole gocce sul parabrezza, non so se sia pioggia o il solito macaco che davanti a me leva i vetri. Poi le piccole quantità di H20 che si posano sul vetro aumentano e decido che è pioggia.
Inizia una canzone di Jeff Buckley per radio.

"guardando fuori dalla porta vedo la pioggia cadere sulla gente al funerale 
che sfila in una camminata di parenti tristi mentre le loro scarpe si riempiono d'acqua 
forse sono stroppo giovane per non fare che il giusto amore diventi sbagliato 
ma stanotte sei nella mia mente cosi non lo saprai mai"

E parla di pioggia.

martedì 13 ottobre 2009

We Break Shit.

venerdì 9 ottobre 2009

La gente non ci arriva.


No, sul serio.
Non è difficile.
Eppure per quanto ripeti come fare le cose pare che proprio non ci arrivi nessuno.
Ora propongo di togliere i computer dalle mani delle persone che non li sanno usare o che fanno finta di saperli usare. Fanno solo danni di proporzioni epiche che poi vanno risolti da quelli che magari se la cavano un po' di più e devono farlo pure in modalità "underground" per non destare le ire dei piani alti.
Come direbbe Cartman.
Andate tutti a fare in culo... anche oggi va.

mercoledì 7 ottobre 2009

martedì 6 ottobre 2009

Flashforward


L'erede delle serate Lost?

mercoledì 30 settembre 2009

Io Me Lo Voglio Permettere

Non mi spiego perchè ma questa canzone mi spunta fuori periodicamente in testa.
E non solo a me.


non sono il primo, non sono il primo

non ho fratelli e neanche una sorella sono l'unico perchè
essere precisi è un peccato
e davvero non mi va

non sono timido sono indeciso tutto qua
capisco piano piano se ci fosse tra noi due
qualcosa che non va
e fino a quando non l'avrò capito
penserò che invece va

ma io me lo voglio permettere
io me lo voglio permettere
di cambiare idea anche se so
che prima o poi ci ripenserò

fumavo tanto sai, fumo
perchè altrimenti poi
ci resto vivo
io non posso voglio devo grazie non volevo ma potrei
c'è sempre troppa luce nelle strade
abbassiamola un po'

ma io me lo voglio permettere
io me lo voglio permettere
di cambiare idea anche se so
che prima o poi ci ripenserò

io me lo voglio permettere
di cambiare idea anche se so

mercoledì 23 settembre 2009

This ain't nothin' but a summer jam



Estate che è finita nel bene o nel male. Estate che per me finisce psicologicamente il 15 di agosto.
Un po' come l'anno finisce il 31 dicembre.
Ma sto rispolverando canzoni estive giorno dopo giorno pur rendendomi conto che è tutto finito, che l'estate è finita e che il mare l'ho visto 3 cazzo di volte in un anno.
Canzoni estive di qualche anno fa a dire il vero, non di quest'anno.
Pensare che nel mondo, da qualche altra parte, è estate è interessante.
Penso che c'è chi sceglie di vivere in un luogo ma ci potrebbe essere anche qualcuno che sceglie di vivere in una stagione.
Seguire l'estate tutto l'anno, un anno di estate.
Il sole, l'odore delle pelle in estate, le docce, il tramonto dopo lo spritz e non lo spritz con il buio.
Sicuramente se mi dicessero che non mi rimane da vivere che una sola estate farei così.


Concedetemi l'immagine. E anche il prossimo video.

martedì 22 settembre 2009

Vinilizzato

video

Prima prova, dal vinile al digitale.
La potete trovare qua: 2 Pac - California Love

lunedì 14 settembre 2009

Mannaia


Ciao Manny! è stato breve ma intenso!

martedì 8 settembre 2009

Massimo rispetto per Mike.

mercoledì 26 agosto 2009

La canzone dell'estate

Non so perché ma, psicologicamente, dopo il 15 di agosto per me l'estate è finita.
Fortunatamente mi sono ricordato di farla iniziare presto quest'anno ed è stato un bene.
Nonostante ora mi continuo a ripetere che i mesi estivi finiscono a settembre e che fino a novembre c'è caldo (pensavo ieri che alla fiera di Noventa andavo con sciarpa e guanti da piccolo e l'anno scorso ero in maniche corte...) è l'ora di decidere quale sia la canzone dell'estate.
Quest'anno è stata dura, ogni anno sembra esserlo sempre di più, ogni anno la canzone dell'estate arriva sempre più tardi ed è sempre più difficile da trovare.
Quest'anno sono più di una, ovvero ci sono diverse canzoni che rimarranno legate a questi mesi passati e sono:

Empire of the Sun - We Are The People

Paolo Nutini - Candy

Neffa - Lontano Dal Tuo Sole

ma anche un po' di

Cesare Cremonini - Figlio di Un re

Cesare Cremonini - Il pagliaccio

Due canzoni che mi hanno fatto rivalutare Cesare Cremonini.

Da contorno a queste ci sono comunque i Linkin Park con "New Divide" o i The Gossip con "Heavy Cross" o anche Daniel Merriweather con "Red" e "Change" che hanno saputo ritagliarsi un angolo di ascolti prima di ferragosto.
Troppe forse?
Beh quando farà freddo e le ascolterò nuovamente di sicuro capirò quale sia quella emotivamente più legata all'estate 2009.

giovedì 23 luglio 2009

Di-segno

Ora il sole è andato all'inferno
e la luna si sta alzando
lasciate che vi dica addio
ogni uomo deve morire
poiché sta scritto nella luce delle stelle
e in ogni linea del vostro palmo

28



Mettimi sul treno, rimandami a casa
Non riuscivo a vivere senza di te quando provai a girovagare
Mettimi accanto alla finestra, lascia che veda fuori
Guardando i posti dove tutta la mia famiglia è morta

mercoledì 8 luglio 2009

7/7


No no, sto bene, insomma, benché sia disgustato mia dalla vita.. e da me stesso
non potrei dire di essere infelice.

Ci sono cose che devo mettere a fuoco,
se non altro, per il suo bene.
L'orologio batte le ore.
Il fossato di allarga.
Non c'è niente da fare.
Lei non mi vorrà bene per sempre.

martedì 7 luglio 2009

Tributo.

venerdì 26 giugno 2009

Will You Be There.



Stringimi
come il fiume Giordano
e così allora ti dirò
che sei un mio amico
portami
come se fossi mio fratello
amami come farebbe una madre
ci sarai?
stancare
dimmi, mi stingerai a te?
quando sbaglio, mi darai direzione?
quando sono smarrito, mi troverai?
ma mi hanno detto
che un uomo dovrebbe essere fedele
e dovrebbe camminare anche se non può
e combattere fino alla fine
ma sono solo umano
tutti mi stanno controllando
sembra che il mondo
abbia un ruolo per me
sono così confuso
mi farai capire
sarai lì per me
e ti occuperai abbastanza da sopportarmi?


(stringimi)
(abbassa la testa)
(gentilmente)
(portami là)
(stringimi)
(amami e nutrimi)
(baciami e liberami)
(mi sentirò come benedetto)
(portami)
(portami con decisione)
(sollevami lentamente)
(portami là)
(salvami)
(guariscimi e lavami)
(dimmi dolcemente)
(ci sarà)
(sollevami)
(sollevami lentamente)
(portami con decisione)
(dimostrami che mi ami)
(stringimi)
(abbassa la testa)
(dolcemente poi con decisione)
(portami là)
(abbi bisogno di me)
(amami e nutrimi)
(baciami e liberami)
(mi sentirò come benedetto)
nei momenti più bui
nella mia disperazione più profonda
mi vorrai ancora bene?
ci sarai?nelle mie difficoltà
nei dubbi e nelle frustrazioni
nella mia violenza
nella mia turbolenza
nella paura e nelle mie confessioni
nell'ansia e nel dolore
attraverso la mia gioia ed il mio dolore
nella promessa di un altro giorno
non ti permetterò mai di andartene
perchè sei sempre nel mio cuore

lunedì 15 giugno 2009

E chi si ricorda



Ho quasi dimenticato come si fa a postare nel blog a dire il vero.
Il motivo, come sempre non ha motivo di esserci ne, probabilmente, c'è.
Tra una cosa e l'altra non sentivo il bisogno di scrivere nullla o nulla meritava di essere scritto se non che oggi avevo il bisogno di ascoltare due volte questa canzone e di mettere il video qua nella speranza che queste note portino un po' di serenità a chi ha un brutto lunedi o una giornata non positiva al 100%.
Da quando è caldo ho perso la voglia di andare al mare che avevo da questo inverno ma mi è tornata con questa canzone. Devo scappare.
Io l'ho detto.

"Ecco esco di nuovo verso il mare
La luce del sole riempie i miei capelli
E i sogni resistono nell'aria"

E ho pure voglia di un Martini alle 11 della mattina, che mi fa un po' estate, un po' venerdi e un po' è finita la giornata e rilassiamoci. E invece no ma non importa. Avanti.

giovedì 28 maggio 2009

30


Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe
i capelli diventano bianchi,i giorni si trasformeranno in anni.
Però ciò che è importante non cambia
la tua forza e la tua convinzione non hanno età.

Il tuo spirito è la colla di qualsiasi tela di ragno.
Dietro ad ogni linea di arrivo c'è una linea di partenza.
Dietro ad ogni successo c'è un altra delusione.

Fino a quando sei vivo,sentiti vivo.
Se ti manca ciò che facevi torna a farlo.
Non vivere di foto ingiallite....insisti anche se
tutti si aspettano che abbandoni.
Non lasciare che si arrugginisca il ferro che c'è in te.

Fai in modo che invece di compassione
ti portino rispetto.

Quando a causa degli anni non potrai correre
cammina veloce.
Quando non potrai camminare veloce,cammina.
Quando non potrai camminare,usa il bastone.

Però..non trattenerti mai!

Dove Sono..



...ed ero in un periodo estremamente sereno,
di quelli che dormi poco ma riposi tanto,
mangi il giusto e sei sazio,
corri, ma non hai il fiatone...

giovedì 21 maggio 2009

Dio Esiste.

mercoledì 6 maggio 2009

Di che Illusion sei oggi?

Image Hosted by ImageShack.us

martedì 5 maggio 2009

Office Animals

Giusto per passare un po' di tempo appena arrivati in ufficio la mattina.
video

lunedì 27 aprile 2009

Mediocre


E poi Fabio parlava di autostima. Veramente prima che poi ma questo mediocre post viene scritto in una mediocre giornata in un momento altrettanto mediocre della stessa dopo un risveglio mediocre, un pranzo mediocre e la convinzione di aver fatto solo cose mediocri fino ad ora.
Ma questo è così poco importante per tutti e così tanto importante per me che credo di aver pure io bisogno di autostima. Ci provo a chiamarla per me.
Magari funziona.
Ma forse è meglio di tutto un Martini senza ghiaccio con la fetta di limone.
Di quelli a stomaco vuoto che lo senti scendere per quei sette secondi che ci mette dalla bocca ad arrivare allo stomaco.
E la sensazione di mediocre si allontana.

giovedì 23 aprile 2009

Long Nights



Le cose che faccio la mattina le ho già fatte la notte.
Mi sveglio pensando alla macchina del caffè, la marmellata sui biscotti, quelli che non mi piacciono tanto ci sono.
E poi mettere in borsa due o tre cose da mangiare e le solite cose.
Poi mi ritrovo la mattina a fare quelle stesse cose allo stesso modo di come le avevo immaginate e tutto sa di vecchio. Tutto sa di usato, di riciclato, di già fatto.
Certe notti sono veramente lunghe.

mercoledì 22 aprile 2009

Prima o poi...

Credo me ne andrò. Nel mezzo della notte o in una mattina con troppo sole. E via dritto verso i sassi piccolissimi, ma proprio piccoli.

sabato 18 aprile 2009

Questa cosa...



Me l'hanno regalata mesi fa e non trovavo il coraggio di aprirla.
Oggi preso da non so cosa l'ho provata e devo dire che non so da cosa sapesse anche perchè non ho mai mangiato la papaya prima d'ora quindi se sapeva da papaya non posso dirlo con certezza. Se sapeva da papaya pero' la papaya mi fa schifo.
O forse fa schifo solo in polvere. Bleah!

Devil



E ho visto il sole stamattina e mi veniva da urlare questa.

Ever dance with the devil baby? Oh no
Make my day
Do you feel lucky? Oh no
Tomorrow's another day
Can you walk on water maybe? Oh no
Turn water into wine?
Can I buy you a drink there lady? Oh no
Can you tell me another lie?

So be my Devil Angel
Be my shooting star
Be my Devil Angel
Be my shooting star

E voglio provare a camminare sull'acqua.
No, sul serio.

venerdì 10 aprile 2009

Time da lose.

venerdì 3 aprile 2009

Cambiano.



La canzone che oggi un po' mi ha dato da pensare, che un po' mi ha fatto sentire il sole in faccia e la voglia di andarmene un po' al mare per provare la sensazione di non aver nulla all'orizzonte, un po' di rilassante blu e sabbia, sopravvalutata per chi ha visto il film dal titolo tradotto male con Jim Carrey.
Non mi importa della sabbia e non so perchè ho bisogno di vedere il mare.
Forse è una voglia di infinito, un richiamo poi a Leopardi, "Così tra questa
immensità s'annega il pensier mio: e il naufragar m'è dolce in questo mare»
".
Fuori c'è una nuvola in cielo e ho cercato di darle una forma, sembrava mi facesse il dito, quindi direi che le cose vanno bene no?.

giovedì 2 aprile 2009

Playlist

Shuffle 2008 per correre:



Shuffle 2009 Work In Progress sempre per correre:

lunedì 23 marzo 2009

Le pietre al loro posto.


Manco da un po' ma non ha importanza, non credo nessuno se ne sia accorto o abbia sentito la mancanza di cazzate, video e canzoni che hanno una loro importanza solamente per me.
O almeno la hanno nell'ordine e nel momento in cui le metto.
Perché poi una persona crede che sia tutto legato al caso, che sia un momento o una cosa di passaggio ma esistono anche le costanti e io al caso ci credo no. Nel senso che non ci credo.
Ma anche questo non ha importanza.
C'è un sacco di gente brava a scrivere e invidio tutte queste persone perché possono fare capire cosa provano e cosa sentono.
Altrettanta gente è brava a parlare e riesce ogni volta ad averla vinta o a fare un discorso sensato senza cadere in mal comprensioni o che so io.
A me non esce bene nessuna di queste.
A me, sinceramente, non so cosa esca bene.
Esce bene il pensare di voler scappare ogni volta, ma è un sogno, quindi mi riesce bene di sognare. Voglio un animale. Cerco quello guida.
Perché poi ci ostiniamo a cercare di essere nostalgici con le vecchie canzoni dicendo che non torneranno mai i gruppi di una volta e quando lo fanno poi diciamo che non sono più quelli di una volta.
Le cosa vanno avanti e siamo sempre fermi. Ecco cosa cambia.
Oppure le cose vanno avanti con un loro tempo che non è lo stesso del nostro, che non è lo stesso mio.
Fare un testamento prima di un lungo viaggio.
Ricordi di infanzia.
Se poi nasci con il sole non è detto che tu debba morire in un giorno di pioggia no? O magari pure questo è stato già scritto da qualcuno più in.. alto o in basso di noi. Chi lo sa dove sta oggi quello che gestisce tutto qua in terra.
C'è un posto dove posso andare?
Voglio dire un posto speciale. Un posto dove trovare pace che non sia necessariamente all'interno di un cimitero sotto centinaia di kg di terra.
E sembra che pure io voglia lamentarmi di qualcosa. Ma non è così. Alla fine è tutto normale, è la vita, anche se questa è la risposta che diamo a noi stessi per metterci il cuore in pace quando sappiamo benissimo che fa tutto schifo.
I cibi nei supermercati che ci piacciono tra 10 anni saranno considerati tossici come lo sono ora quelli che ci mangiavamo da piccoli così come le aperture delle lattine di Coca Cola erano "mortali" ma io sono arrivato fino a qua e sto scrivendo dopo averne aperte chissà quante. E pure le bottiglie di pericoloso vetro.
Ma che centra tutto questo.
Nulla, è sempre troppo tardi quando ci rendiamo conto che che non abbiamo nessuno a cui dover realmente rendere conto.
E questa cosa la scopriremo prima o poi e ci renderemo conto, questa volta si, che abbiamo oramai perso troppe occasioni e troppe giornate di sole e troppe di pioggia.
Sole o pioggia che sia, caldo o freddo, neve o nebbia.
Che foto poi mettere per questo post.
Ma chi se ne frega delle foto.
Ok, l'ho trovata. Non potevo continuare senza sapere cosa mettere come foto.
Che poi prima della fine di sicuro cambierò idea, ma potrebbe essere questa la fine oppure non avere una fine questo post. Altra bozza che si va ad aggiungere alle altre.
No questo no, promesso. Questo lo pubblico.
Fanculo anche al Natale. La corsa ai regali più bella che possa ricordare. E le pizze Star che non me ne è uscita una e quelle Barilla.
La cosa bella è che ora non sto capendo nemmeno io cosa e dove sto scrivendo ma anche questo non importa perché almeno sono contento di farlo.
Ah vorrei rileggere almeno una volta ancora "La solitudine dei numeri primi" perché mi piace come scrive Paolo Giordano e perché se fossi uno scrittore vorrei scrivere come lui.
L'ho letto in treno quel libro, una buona parte almeno.
Uno di quei libri in cui non guardi quanto manca alla fine ma ti trovi a girare l'ultima pagina e vedere che quella successiva e bianca e ci rimani male perché non lo volevi finire.
E togliete le carte dal frigorifero.
E ora esco con la testa fuori due minuti, bevo il the e guardo gli asini che volano nel ciel.
Perché non ha senso per nulla pero' è una cosa che mi fa sorridere da quando ricordo di capire la tv, anche se era in bianco e nero e quando era a colori tutti la volevano a colori per vedere i documentari a colori e ora che è a colori tutti la vogliono full hd per vedere Piero e Alberto Angela in full hd e pure Giacobbo.
Non ho sonno per nulla. Non voglio dormire ma non importa, la cosa va benissimo perché posso prendere le cuffie e buttarmi sul letto, ascoltarmi qualcosa e stare li a pensare e cose senza senso, come arcobaleni o colli, come re o mari o come chakra o i giorni della settimana.
Ora me ne vado, non rileggo.
E la regola della N o M non la ricorderò mai.. eppure mi pare così semplice ogni volta che ci penso.. ma non la ricordo e non ci posso pensare.
Ok, buonanotte.

martedì 17 marzo 2009

Mille.

E con questo sono mille.
Me ne sono accorto per caso.
Mille post dal 2006 ad oggi, anche se di 2006 c'è ben poco più che una fine.
E quello che volevo scrivere è che oggi mi sono buttato a prendere il sole, quel po' di sole che a intervalli irregolari sbucava dalle nuvole e che ho voglia di scappare da tutto quanto.
Fine.
Ciao.

Imperdibile.

sabato 14 marzo 2009

In testa questa.

venerdì 13 marzo 2009

The Dark 5800 Knight

Mi pareva di averlo visto da qualche altra parte prima.


The Dark Knight, o il Cavaliere Oscuro, come preferite.

mercoledì 11 marzo 2009

Cartolina


Meraviglioso! ma come non ti accorgi di quanto il mondo sia meraviglioso!

mercoledì 4 marzo 2009

London Beauty

video

Era da un po' che lo volevo fare.
Io ci ho messo il video, l'audio è preso da quel gran bel pezzo di film che è American Beauty.
Il video ha qualche annetto ed è stato girato a Londra nel gennaio del 2005.

martedì 3 marzo 2009

Filtro.



La colonna sonora di oggi è questa:

Disco Science di Mirwais.

Il problema è che le cose che ho in testa non escono come le penso e non butto su carta, su monitor o dovunque sia un cavolo di nulla di buono.
Come se tra la mente e un qualsiasi media ci si mettesse un qualche filtro che non mi fa esprimere in nessun modo.

Per fare qualcosa di utile dovrei riprendere a fumare.

giovedì 26 febbraio 2009

Of the moon

Il lato oscuro pero'.
Quello che avevo bisogno di sentire questa mattina.
Probabilmente perché ho letto pezzi di testo ieri o mi è venuta in mente la copertina e questa mattina dovevo e volevo ascoltare Dark Side of the Moon.
Detto fatto lo ho su.


E non ho paura di morire, in qualsiasi momento,
non mi importa. Perché dovrei avere paura della morte?
non vi sarebbe alcuna ragione, prima o poi si deve andare.
Non ho mai detto di avere paura della morte


mercoledì 25 febbraio 2009

martedì 24 febbraio 2009

Martedì Frasson


E come ogni anno anche questa volta è giunto il famoso Martedì Frasson.

Ci ricasco. Talvolta

E ripesco Echoes.



Il motivo non lo so. Mi torna in mente in certe giornate, forse dipende dalla luce che oggi pare essere la stessa che ha illuminato per tante volte la moquette verde scuro e la brandina richiudibile mai realmente chiusa, mai realmente brandina.
E il televisore con il tubo catodico.
Il suono delle ambulanze a ricordarti che eri al sicuro e al caldo. Sano e salvo, nel posto in cui ti sentivi veramente bene qualunque cosa succedesse.

Stranieri passano in strada
per caso due sguardi diversi si incontrano,
ed io sono te, e ciò che vedo sono io,
e ti prenderò per mano per guidarti nel paese,
ed aiutami a capire meglio che posso

e nessuno ci chiama a vedere l'alba,
e nessuno ci fa abbassare gli occhi,
e nessuno parla, nessuno cerca,
nessuno vola intorno al soleSerena, ogni giorno ti mostri
ai miei occhi che si destano,
m'inviti, guardandomi, ad alzarmi,
e dal muro, attraverso la finestra
arrivano ondeggiando su ali di raggi di sole
un milione di ambasciatori splendenti del mattino

e nessuno mi canta ninne nanne
e nessuno mi fa chiudere gli occhi
così spalanco le finestre
e nuoto fino a te, attraverso il cielo

Solidarietà a colazione

Sarà perchè oggi è martedi grasso ma non ho potuto "scrivere" una poesia pensando ai famosi 7 biscotti.

Sette Biscotti ai Re degli Elfi sotto il cielo che risplende,
Sette ai Principi dei Nani nelle lor rocche di pietra,
Sette agli Uomini Mortali che la triste morte attende,
Sette per l'Oscuro Sire chiuso nella reggia tetra
Nella Terra di Mordor, dove l'Ombra nera scende.
Sette Biscotti per domarli, Sette Biscotti per trovarli,
Sette Biscotti per ghermirli e nel buio incatenarli,
Nella Terra di Mordor, dove l'Ombra cupa scende.


Hai il mio supporto!

lunedì 23 febbraio 2009

Oltre ogni cosa

O al di là di tutto.
Sto trascurando questo blog, non che sia una colpa ne tanto meno una cosa grave.
Lo sto solo trascurando, non sto nemmeno salvando messaggi nelle bozze ma forse questo potrebbe essere uno di quelli o, alla fine, trovare la sua strada verso il tasto PUBBLICA POST.
Lo scopriremo tra poche righe o forse subito.
Perché non voglio dire nulla ma in verità vorrei dire tante cose ovviamente tutte senza capo ne coda e senza dover pensare che, anche senza un senso logico, qualcuno le deve capire.
Il perché non c'è.
Il senso non vorrei che ci fosse almeno (anche) per questa volta.
Ho troppo nervoso dentro che non riesco a scaricare, ma forse è solo il lunedì che ha troppi giorni di distanza dall'ultimo sfogo ad allenamento o dall'ultima corsa.
Devo caricare il telefono e rivedere troppi amici che ho un po' perso di vista in questo periodo.
Ho ancora voglia di Coca Cola e Malibù.
E di musica alta, quella sempre.
E una pizza di Space.
Vino.

giovedì 19 febbraio 2009

Dead Space



Si, ieri sera l'ho visto.

99 Scimmie



E' stata la mia suoneria per gli sms qualche tempo fa..

ve la regalo
.







mercoledì 18 febbraio 2009

Sliquefo la sbarra!

Image Hosted by ImageShack.us

giovedì 12 febbraio 2009

Isole Elegie


E' un peccato non ci sia in italiano, c'è pero' l'intenzione di trascriverla..o almeno c'era.
Beh questa è la versione in inglese di uno splendido racconto che ha per sottofondo musicale la canzone che trovate allegata a questo post.

Qualcuno apprezzerà.







mercoledì 11 febbraio 2009

martedì 10 febbraio 2009

You know how i feel

E mordo la gomma da cancellare, quella che si mette sopra le matite, una di quelle che si trova sulle merendine o sugli ovetti Kinder. Non so questa da dove provenga, credo merendine.
Sono qua che mordo il naso di sto cavolo di faccia di gomma e vago tra canzoni e pensieri senza la minima voglia di fare, la minima voglia di buttare già qualcosa di decente, con l'unico pensiero di andare in palestra a sfogarmi. Sudare e saltare fino ad esaurire ogni forza così almeno poi ho un motivo per essere stanco. Non lo sono ora, sia chiaro, non sono stanco ma sono solamente demotivato, cosa forse peggiore.
La cosa bella è che alle 17.20 c'era ancora il sole e che le giornate si allungano.
Che ho preso un sacco di pioggia la scorsa estate e non sento la pioggia che sta scendendo in questi ultimi mesi.
Credo torni la teoria del panda.
Stile Fight Club.

"Mentre picchiavo quel ragazzo, in realtà avrei voluto
piantare una pallottola tra gli occhi di ogni panda in peri-
colo che si rifiuta di scopare per salvare la propria specie
e ogni balena o delfino che molla tutto e va a spiaggiarsi.
Non vederla come estinzione. Prendila come un ridi-
mensionamento."

Nulla in contrario. Forse Nik mi appoggia in tutto questo, almeno questa sera.
Forse non è il solo a voler intraprendere una crociata contro i panda, per quanto io ami i panda, sia chiaro è solo un modo di esternare un qualcosa che va oltre la voglia di prendere a colpi di pistola un povero panda del ca......volo.
Cavolo.. ho detto cavolo. Non mi fate parlare male.
Quindi andate a fare in culo.



(ah il titolo del post è la frase che diceva Bublè mentre tentavo di pensare ad un titolo per il post)

è brutto segno.


Quando capita troppo spesso che non so cosa sentire e cambio mille canzoni.
E non perchè ne voglio sentire tante ma proprio perchè non so cosa sentire.
E' l'opposto di quando ne voglio sentire troppe, il raschiare la pentola della creatività.
Nessuna idea e nessuno spunto.
Un cavolo di zero di niente.
Merda!

Ma forse..

Mi sto facendo strada
sto curvando cucchiai
sto tenendo fiori in piena fioritura
sto cercando una risposta dal grande oltretomba

voglio i colibrì, gli orsi danzanti
dolcissimi sogni di te
Guarda le stelle
Guarda la luna

Sto spingendo un elefante su per le scale
sto gettando le battute finali che non sono mai state li
sulle mie spalle cade un pianoforte
rompendosi al suolo .

venerdì 6 febbraio 2009

Stand By Me



Ho preparato un pasto e l'ho vomitato domenica, ho molte cose da imparare
credo nel futuro, ho detto che l'avrei fatto, prima che il mio cuore cominci a bruciare

giovedì 5 febbraio 2009

Will you be there???

Ieri pensavo e cercavo in giro il famoso sketch di Riccardo Rossi che parla del famoso presunto plagio fatto da Michael Jackson ai danni di Al Bano.
La canzone citata è Will You Be There e questa mattina l'iPod in casuale mi fa sentire proprio quella.

Ed era forse una delle canzoni di cui avevo bisogno. Una di quelle che ti fa vedere oltre la nebbia e ti colora la giornata.
E poi come per magia arriva anche il video di Raining in Paradise.
Canzone dell'estate di due anni fa..ascoltata mille e mille volte, magari in macchina muovendo la testa come nel video. A tutto volume.
Quando ancora si poteva bere dopo la mezzanotte e si tornava a casa sempre più tardi e mai dopo l'ultimo Montenegro e l'ultima sigaretta.

mercoledì 4 febbraio 2009

Stato di..

Non lo so. Di cosa.
Mi ha preso in un punto tra il collo e lo stomaco.
Una sorta di rammarico, di nostalgia amara ma senza rimpianto alcuno.
Sono capitato a sentire una musica, la stessa del video qua sotto.
E come per magia mi sono trovato a respirare l'aria della mia camera resa statica dallo schermo del piccolo tv in bianco e nero a cui collegavo il Commodore 64.
I colori, allora, erano un optional e non se ne sentiva nemmeno la necessità, bastava giocare.
E ora vorrei il televisore Full HD. Cazzo.
Mi faccio schifo da solo se ci penso..Ho amato la mia piccola tv arancione, con la plastica mezza colata da una parte.. con un buco sul lato che avevo fatto per prelevare il segnale audio e portarlo allo stereo. Ci ero riuscito ed ero così fiero di poter sentire quei suoni provenire dalle casse dell'amplificatore che non potete nemmeno immaginare.
Ero piccolo, un bambino che il sabato poteva giocare se tornava da scuola senza note per tutta la settimana, se portava a casa qualche bel voto magari.
E così l'aria del sabato era più carica, il cielo era sempre limpido, il sabato mi veniva a prendere mio padre a scuola, si caricava la bici in macchina e via.
Il sabato era il giorno in cui si mangiava sempre la bistecca.
E poi il catechismo. E poi il Commodore 64.
Sabato per me era il Commodore 64.
Preparare tutto, srotolare i cavi, collegare il joystick, il pesante trasformatore e il "click" del pulsante di accensione che faceva illuminare di quello splendido rosso il piccolo led sulla tastiera.
E poi scegliere la cassetta e aspettare che si caricasse il gioco. E ora ci si lamenta dei tempi di caricamento dei giochi se superano i 30 secondi.
E' incredibile dove una così stupida e insignificante musica possa portarmi e dove quei 320 x 200 pixel fossero come una porta da passare per scatenare poi la fantasia e l'immaginazione.
Attraverso quella piccola finestra di pixel tutto era colorato e diverso, tutto appariva epico, pericoloso, frenetico a seconda della cassetta caricata.
Non ricordo nemmeno di aver visto un gioco in bianco e nero anche se la televisione lo era.
Coloravo schermate di gioco con l'immaginazione, viaggiavo chissà in quale paese a me sconosciuto, io che all'epoca mi addormentato nel sedile posteriore dell'auto per andare a trovare gli zii che abitavano a un paio di km da casa.
Il mondo era così piccolo allora.. e con la fantasia viaggiavi così lontano che ti stancavi per quanto riuscivi ad andare lontano in così poco spazio.
Ah, per la cronaca, oggi vado al solito centro commerciale, nella solita pausa pranzo, nel solito negozio di videogame e, nel solito espositore sulla solita console accesa sapete che gioco c'era.
Golden Axe, nella sua nuova versione 2009. Come è piccolo il mondo.




Ah, qui trovate il link per scaricare un po' di musica "oldschool"

Midnight run

And here I am once again
all on my own, feeling cold
and tired
and lonely...

So I open my eyes
and decide to go
on the


+- Midnight run -+


martedì 3 febbraio 2009

Foto di gruppo


Da sinistra:
Le mie nuove medicine preferite, una scatola di Be-Total, il dvd del film visto ieri sera, l'iPod per fare colore.

Le Vicks Flu-Action funzionano per il raffreddore, almeno a me hanno funzionato veramente bene.

lunedì 2 febbraio 2009

Transformers 2



venerdì 30 gennaio 2009

Volevo fare un confronto sul campo tra due video ma uno dei due non puo' essere incorporato. Peccato.
Però lascio giù i due link per dovere di cronaca e torno ad ascoltare il Very Best di Nina Simone da iTunes.
Ecco i video:

Originale e il suo Remix

A me piacciono tutte e due.

Siccome vi voglio bene



Non voglio che nessuno di voi si perda questo video. Ringraziatemi pure.

mercoledì 28 gennaio 2009

Senza parole.

Scrivi gli indirizzi separati da una virgola:

Appunti mancati


Di mille cose che mi riprometto di scrivere o di rifletterci sopra (non necessariamente nel blog)
va sempre a finire che di queste mille ne esce mezza. E male.
Mi servono dei Post.It più efficienti, dei fazzoletti su cui fare più nodi e poi ricordarmi il perchè del nodo. Poi ora che sono di carta è difficile fare il nodo e poi va a finire che lo butti via con il nodo annesso.
L'alluminio anodizzato del MacBook potrebbe essere una causa...ok, era solo un triste gioco di parole.
Per la cronaca, ho una tosse strana, l'amico Libexin mucolitico credo non la riconosca nemmeno.
Dove stanno i consigli del farmacista?!?
Ah se forse pubblico il post..
Fuori dalle bozze!

Piccole soddisfazioni

Pollock

martedì 27 gennaio 2009

Given To Fly


Si sarebbe potuto sintonizzare, sintonizzare, ma stonò
Un brutto momento niente poteva salvarlo
Solo in un corridoio, aspettando, chiuso fuori
Si alzò e se ne andò da là, corse per centinaia di miglia
Arrivò all'oceano, si fumò una sigaretta su un albero
Si alzò il vento, lo mise in ginocchio
Un'onda arrivò schiantandosi come un pugno sulla mascella
Gli donò le ali: "Hey, guardatemi adesso"
Braccia aperte con il mare ai suoi piedi
Oh, potere oh
Sta volando, completamente, alto, immenso
Fluttuò giù perchè voleva condividere
La sua chiave per i lucchetti delle catene che vedeva ovunque
Ma prima venne spogliato e poi pugnalato
Da uomini senza volto, come dire, bastardi
È ancora in piedi
E ancora dà il suo amore, ancora lo regala
L'amore che riceve è l'amore che viene salvato
E qualche volta si vede uno strano punto nel cielo,
Un essere umano a cui è concesso di volare
Alto, volando,
Alto, volando, sta volando

lunedì 26 gennaio 2009

Ieri


Era una giornata in cui c'era elettricità nell'aria, come mi piace ricordare in quella frase di American Beauty.
Verso le 15 è uscito il sole, quel sole che non ti aspetti, che ti passa le lenti degli occhiali e attraverso i finestrini della macchina ti scalda la pelle di quel calore così piacevole che non vorresti che quel momento finisse.
E non me ne volevo rientrare in casa. Volevo rimanere fuori ancora per respirare quanta più elettricità possibile, per ricaricarmi, per.. andare a correre!
Ecco l'idea.
Correre.
Rispolverati i pantaloncini corti, felpa, iPod e via.
40 minuti di quel che rimaneva del sole tardo pomeridiano.
40 minuti di cielo e nuvole, un cielo azzurro e delle nuvole bianchissime.
40 minuti di gambe e guance arrossate dal freddo.
e ti lasci indietro tutto quanto, perchè corri cosi veloce nell'ultimo tratto che il resto del mondo può solo rimanere la e guardati.
Ora aggiungo un video giusto per condire il post, non è che sia legato in nessun modo a quello che ho scritto ma stavo ascoltando questa canzone e quindi va così.

"Io non conoscerò mai mè stesso finchè non proverò a farlo da solo
Perchè io non proverò mai niente altro, finchè le mie ferite non saranno guarite
Io non sarò mai qualcosa fino a che non cambierò questa situazione
Io cambierò, io oggi troverò mè stesso
"

venerdì 23 gennaio 2009

Sonno


Questa settimana credo di aver sbadigliato come non mai nella mia vita.
Una cosa assurda. Il fatto è che mi trovavo proprio ad avere sonno!
O dormire e non sapere se ero o meno addormentato.
Svegliarmi credendo di aver dormito per ore o dormire da sveglio.
Vedere le cose passare in modo strano. Per strada, ed esempio, vedere dentro le vetrine le persone e non raccogliere l'istante ma l'intera azione. Non il semplice attimo in cui il cliente paga alla cassa ma quasi l'intera scena del cliente che entra, sceglie il prodotto, paga, saluta o meno e se ne va.
Una sorta di visione dell'intera cosa. Un bullet time continuo di cose, azioni e conclusioni.
E mi addormento su una parola e mi sveglio alla sua fine.
Avevo bisogno di dare la colpa a qualcosa o a qualcuno per tutto questo.
Forse dormo poco, vado a letto tardi, sono malato, insomma una scusa banale o meno su cui riversare le mie accuse e i miei sbadigli.
Il fatto è che nulla di valido sembrava venire a galla. Non una scusa, non una malattia, non le poche ore di sonno, forse le troppe.
Poi una visione un po' sprovveduta della vita mi ha fatto capire che l'imminente cambio di stagione potrebbe essere una buona scusa e un buon pretesto su cui scaricare la colpa del sonno.
Risolto il caso.
Ora che so che il cambio di stagione imminente mi fa sbadigliare sono sereno.
Un caffè vado a berlo comunque. Quello non puo' mancare.
Ora sono solo pensante su quale immagine mettere, ce ne sono diverse che mi attirano..ne scelgo due.

The Seed 2.0


Altro strano caso questo vero?

I would name her Rock-N-Roll!!!

´