mercoledì 30 luglio 2008

Muffin in omaggio


Di prima mattina.
Fatti in casa.
Salvietta compresa.
Vaschetta a rendere.

Grazie!

L'ho visto!


Ebbene si.
L'ho visto.
Frassonmichelearcangelochesisposa.
Sono contento.
E' il giumento di sempre solo che ha il problema del riscaldamento della casa, delle misure della cucina e del colore delle tende.
E' il solito simpatico, caotico, indaffarato compagno di banco di sempre.
Lui con tutta la sua carica emotiva, con quel suo modo di essere che riesce sempre a stupirti..quella sua falsa calma e pacatezza che interrompe sempre con qualche suo "lampo di preoccupazione" e poi torna alla sua fermezza.

martedì 29 luglio 2008

Uptuesday

Se ieri era undermonday oggi deve essere uptuesday.
Cosi almeno mi diceva Mike.
Beh vediamo di dare un motivo per esistere a questo martedi.

lunedì 28 luglio 2008

Black - Pearl Jam

Ogni tanto mi tornano in testa i Pearl Jam.
Non ricordo cosa mi abbia collegato ad ascoltarli oggi ma Black è comunque la canzone che "oggi" deve essere ascoltata.



Dico Black e dico oggi perché la sto sentendo 1, 2, 3, 4, volte in ogni versione possibile e ha qualcosa da dirmi..devo solo scoprire cosa.

Non so che titolo mettere.


E non so se fare di quest post una cosa seria o meno.
Ne farò due versioni...

1 - Versione non seria:

Questo è Steve.
Ne abbiamo passate tante insieme, dai pacchetti di Diana Blu divisi in 2, al gel per capelli che sembrava un antivegetativo per barche, ai petardi sotto alla verdura a capodanno fino a ritrovi impossibili alle 5 della mattina per puro caso.
Humm...ma questa sta diventando la versione seria.. beh forse le due cose possono convivere in una sola alla fine.
Per la versione non seria, quella vera, guardate lo foto... chi lo conosce non può non fare un sorriso vedendola.

Ciao Steve!

Undermonday

Che giornata sotto.
Una di quelle che ti pesano le braccia e le gambe.
Che senti il caldo e la stanchezza ma dentro.
Poca forza di reagire.
Scivolo sui tasti per scrivere queste righe e.. basta.

venerdì 25 luglio 2008

Batman - Il Cavaliere Oscuro


No so cosa o perchè.
Devo vedere questo film.
C'è una qualche forza che mi spinge a doverlo andare a vedere.
Qualcuno che vuole venire a vederlo nei prossimi giorni?
Forza, non esitate, mandatemi un messaggio con scritto "Batman SI" che ci organizziamo.

Prezzi del messaggio secondo il vostro piano tariffario, aut. min. non rich.

giovedì 24 luglio 2008

Bla Bla Bla


Che non è la canzone di Gigi D'Agostino come molti di voi non ricorderanno, visto che ora la vostra flebile memoria vi porterà a pensare allo spot Vodafone.
Che in questo contesto non è nemmeno sbagliato.
Il "fumetto" che vedete è una parodia dello spot che hanno pensato di fare per me qua a lavoro.
Nel senso che è il disegno che si sono divertiti a mettermi in testa.
Questo significa che:

1 - Qua pensano che i miei pensieri non siano troppo profondi.

2 - Probabilmente i miei pensieri NON sono troppo profondi.

3 - Tutto l'ufficio ha bisogno di ferie.

4 - I miei pensieri non sono troppo profondi visto lo spessore di questo post.

5 - Probabilmente dovrei cambiare lavoro, o colleghi.

6 - Bla Bla Bla....sfemi!

Intollerante


Sto diventando...anzi no, sono diventato intollerante alla gente.
Troppa gente.
Non quella per strada, quella dei concerti, non la folla, non il caos dei centri commerciali..ma la gente che parla per nulla, la disorganizzazione caotica che sembra quasi organizzazione.
Il fatto dei troppi cuochi in cucina.
Il fatto che te la vorresti prendere con i soliti "panda in peri-
colo che si rifiutano di scopare per salvare la propria specie
o ogni balena o delfino che molla tutto e va a spiaggiarsi."
E invece non lo fai perchè non sarebbe giusto prendersela con loro.

Piuttosto con i troppi cuochi o i responsabili di tutto questo.
O ancora con chi si prende i tuoi meriti o riesce sempre a scamparla anche se non...

non voglio continuare.

Vado a prendermela con un panda.

mercoledì 23 luglio 2008

Va in mona!


Eccolo, in tutto il suo splendore, l'orsetto augurale

VA IN MONA!


Mi sono finalmente ricordato di regalarlo!
Non ho nemmeno memoria di quanti anni fa lo avevo fatto...parecchi direi.

Le Iene


Senza Parole...in tutti i sensi

martedì 22 luglio 2008

Ipse Dixit

"Ci sono troppi cuochi in cucina"

Grande Salva!
Qua si rischia veramente che scoppi tutto!
E questa frase la aggiungo alla lista delle saggezze del francese.

Luce Soffusa, a me ricorda Mike

Photoshop.

Quella fantomatica voce "luce soffusa" ogni volta mi porta a pensare a Mike.
Mike è una di quelle persone, uno di quegli amici che ti capita di sentire di rado, quando meno te lo aspetti e ti fa sempre piacere sentire in ogni momento della vita.
Uno di quegli amici che sai che ci sono, che sai che non si dimenticano di te e non ti dicono.. "fatti sentire mi raccomando"...
Mike, se avessi una radio lo vorrei come DJ.
Mike, se avessi un canale in tv lo vorrei come presentatore.
Anche se per un periodo mi provocava la lacrimazione degli occhi quando lo guardavo in faccia (mamma mia con le lenti non ce la facevo proprio a guardarlo e non lacrimare!!!) lo perdono.
Mike è stato più volte protagonista in questo blog, da una rapida ricerca mi risultano 8 volte, qui, qui, qui, qui, qui, qui, qui, qui e qui.
La mia preferita è l'ultimo "qui" in cui Mike lampeggia..
Ciao Mike!

lunedì 21 luglio 2008

Massive Attack - Piazzola sul Brenta 20/07/08

Il diluvio prima del concerto, mezz'ora per far scatenare il cielo, e vi posso assicurare che ha saputo farlo veramente bene...e poi loro sono usciti.
Loro.



E lo spettacolo inizia, l'umidità se ne va pian piano dai nostri vestiti per lasciare posto ad una serie di emozioni veramente senza precedenti.
I cantanti si alternano davanti alla schiera di microfoni, Stephany e Iolanda ci regalano pezzi come Teardrop la prima e Unfinished Sympathy la seconda. Esce poi la particolare voce di Horace Andy che ci fa volare cantando Angel.
E poi ancora Del Naja e Marshall (3D e Daddy G per gli amici)
E ancora emozioni.

"Like a soul without a mind
In a body without a heart
I'm missing every part"


Per qualche scatto vedete invece qua:

Massive Attack - Piazzola sul Brenta

venerdì 18 luglio 2008

Citazione dimenticata


"Your words are as empty as your soul"


Mi sono spremuto il cervello a pensare dove e quando ho sentito questa frase.
L'ho ricordato ora mentre mettevo l'immagine sul blog!

giovedì 17 luglio 2008

Tutto torna

Il piccolo principe.
Il desiderio di sentire i Depeche Mode di questi giorni
Enjoy the Silence
Il video di Corbijn che ti dice che stai vedendo una sua visione de "Il Piccolo Principe" (lo avete letto vero?)
Il Re che se ne va in giro a piedi per il mondo con la sdraio a cercare un punto in cui vedere il sole tramontare in silenzio.
E poi ancora.
E ancora.
E poi la rosa.
La sua rosa.
Il suo mondo
E il sole.
Il silenzio.
Un re.
E io che non trovo la pace che vorrei.



Il video è sottotitolato in italiano, per chi non si fosse mai interessato a scoprire il testo scritto da Martin Gore

They Made Me Do It


Donnie: Perché indossi quello stupido costume da coniglio?

Frank: Perché indossi quello stupido costume da uomo?

Ciao Sprovvi!

So che ogni tanto passa di qua la Sprovvi.
Quando non sa cosa fare a lavoro o quando sa cosa fare ma non vuole fare nulla.
Un saluto alla Sprovvi.



Nella foto la Sprovvi a lavoro.

mercoledì 16 luglio 2008

Giro lungo nel tempo del giro corto.


La corsa, parlo della corsa.
Linea. punto punto punto.
Chissà, pensavo ieri correndo, se leggendo come fossero codice morse le linee verticali sopra a cui corro ogni sera ne esce una qualche parola con un qualche significato.
Magari da qualche parte nel mondo qualche strana combinazione si ottiene.
O magari sono studiate apposta e dallo spazio qualche alieno sta leggendo le nostre strade.
Io corro lo stesso senza problemi.
Non che la cosa mi pesi o mi dia troppo da pensare.
Ma magari è curiosa.
Ci faranno un film leggendo questo post e io dirò a tutti che era una mia idea.
Nessuno mi crederà e rimarrò incompreso come nella maggiore parte dei casi.
Poi un giorno qualcuno si accorgerà che avevo ragione ma sarà troppo tardi.

martedì 15 luglio 2008

HO_U S E OF/ CARD_S


Semplicemente geniale come hanno "girato" il nuovo video dei Radiohead.
Senza telecamere.

Date uno sguardo, fatevi un favore.

Stupenda l'opzione che trovate qua potete vedere il video e con il mouse modificare la visuale.

Ho smesso di fumare.


Vivrò una settimana in più e in quella settimana pioverà a dirotto.

(ad ogni modo credo di aver sospeso di fumare a tempo indeterminato solo per farmi un dispetto)

Wish You Were...Here


Ogni volta che la ascolto è da brivido.
Anche oggi con il sole che entra dalla finestre accompagnato dalle note suonate da Gilmour.
E penso chi vorrei fosse qui.
Con chi vorrei condividere il sole di oggi.
Chi vorrei sapesse ancora distinguere un prato verde dal freddo acciaio.
Cieli azzurri dal dolore
Chi vorrei che fosse qui.

lunedì 14 luglio 2008

Vertigini

Trovo stupenda questa immagine, è la copertina del cd Absolution dei MUSE.
Ti da quel senso di vertigine, quel senso di assurdo e quel senso di...si ok, c'è qualcosa che non va ma cosa?

La vertigine non è
paura di cadere
ma voglia di volare


Ah se volete usarla come wallpaper fate pure. è discretamente grande visto che la sto usando pure io.

Mostro del Post-it


Il mostro dei Post-it
Ogni notte nei vostri sogni migliori.

Lunedi.

Darò la colpa al lunedì anche sapendo che di colpa ne ha ben poca.
Colpa per la stanchezza alle gambe, le ginocchia che non vogliono fare lo sforzo di alzarsi, le braccia che non vogliono stare posate sulla scrivania.
C'è un temporale in arrivo.
Passerà anche questo e andrò a correre.
Almeno spero. Le forze mi tornano.
Non trovo veramente la voglia di fare.
O se la trovo mi sfugge dalle mani troppo presto.
Voglio che arrivi presto un altro weekend.
Voglio che mi torni la voglia di fare.
Voglio gli Oreo.
Voglio Vodka secca e Red Bull.
Voglio..volere.

domenica 13 luglio 2008

Annuncio!

C'è un matrimonio in arrivo.
Ha avuto la notizia stasera e sono contentissimo.
Spero di poter presto dire ufficialmente la cosa ma per ora mi limito a dire alla coppia in questione che sono felicissimo per loro.
sul serio!

sabato 12 luglio 2008

Appunto di oggi.

Siate affamati
siate folli

venerdì 11 luglio 2008

Video per il Weekend


Vi lascio un video per il weekend, sperando di fare cosa gradita ad alcuni di voi.
La canzone è una sola ma se non vi piace questa versione.. beh ve ne lascio diverse cover e interpretazioni per tutti i gusti.

Iniziamo con la versione madre. Nina Simone.



A voi poi caricarvi con la versione dei MUSE

o dedicarvi a qualcosa di più soft e con un tocco di swing con la versione cantata da Michael Bublè

Che lo vogliate o no..buon Weekend.

Respirare

Il post pranzo è così traumatico ogni volta.
La poca voglia che ho di fare la spendo la mattina non producendo nulla di buono.
Il pomeriggio è un dramma. Il tempo che non passa mai, sembra.
Troppi the, troppi refresh alle pagine di news e altro nella speranza di leggere qualcosa di nuovo.
Qualche linea di illustrator ma sempre troppo poche per poter vedere un qualche risultato. E poi non lo do nemmeno io.
Non vedo una luce nel fondo di nessun tunnel, non vedo nemmeno un tunnel.

Vorrei dimenticarmi di ricordarmi di...(inserire qui il titolo del post)

Il post che era e che sarà

Questo post vrebe dovuto essere così:

- - - - - - - - -

Titolo:
Sting & Police

Post:
Non so il perchè.
In questo periodo mi spiego molte poche cose però mi sentivo di dover ascoltare Sting e i Police.
E cosi ho fatto e cosi sto facendo.

- - - - - - - - -

E invece diventerà anche questo un post di cazzate pieno di parole senza senso e di inutili ragionamenti che posso capire solo io.
Ieri pensavo fortemente a questo:

Osservate con quanta previdenza la natura, madre del genere umano, ebbe cura di spargere ovunque un pizzico di follia. Infuse nell'uomo più passione che ragione perchè fosse tutto meno triste, difficile, brutto, insipido, fastidioso. Se i mortali si guardassero da qualsiasi rapporto con la saggezza, la vecchiaia neppure ci sarebbe. Se solo fossero più fatui, allegri e dissennati, godrebbero felici di un’eterna giovinezza. La vita umana non è altro che un gioco della Follia. Il Cuore, ha sempre Ragione.

Il perchè di questa citazione di Erasmo da Rotterdam e del suo elogio della follia è dato dalla frase finale. Il cuore ha sempre ragione ma nessuno sembra credermi.

Vuto prosciuto?



Ringrazio Space anche di qua per la pizza di ieri sera!
(mamma che brutta foto!)

giovedì 10 luglio 2008

Canzoni Chiave



Vi ho mai raccontato delle canzoni chiave?
Una storia che racconto sempre a me stesso.

Ci sono delle canzoni che hanno la capacità di farci cambiare l'umore, di farci sorridere, di farci star bene.
Beh probabilmente ogni canzone ha un suo potere per una qualche persona in questa terra ma le nostre canzoni sono diverse.
Le canzoni che amiamo, quelle che sono personalmente legate a noi. Sono tante le mie, ad esempio, ma le canzoni chiave sono diverse ancora.
Non c'è una canzone chiave per definizione, cambia sempre, cambia per mille e più motivi, cambia per chissà quale motivo.
Le canzoni chiave sono quei piccoli pezzi di musica capaci di rivoltarvi il cuore, di farvi sentire bene (ma anche male) dopo poche note. Quelle canzoni che DOVEVATE SENTIRE per forza in quel momento. In qualsiasi altro attimo avrebbero potuto essere belle, splendide, stupende come sempre, cantate, urlate, ma in quel preciso momento quella canzone diventa per voi come il pozzo con l'acqua nel mezzo del deserto per il piccolo principe.
Vi fa vedere il mondo con occhi diversi, il mondo nuovo, il mondo come dovrebbe essere visto.
La cosa negativa è che non possiamo mai sapere quale sia la canzone chiave del momento. Arriva sempre per caso, arriva sempre quando deve arrivare.
Arriva e poi se ne va.

Questa è una cosa che non riusciro mai a spiegare.
Ci ho provato lo stesso, magari qualcuno capirà.

Il Piccolo Principe


Ieri per "caso" riordinando e cercando non so bene cosa mi capita sotto le mani un libro.
Un piccolo libro con un piccolo principe disegnato sopra.
Andrebbe letto una volta all'anno, forse anche più spesso.
Ogni volta tra quelle pagine si scopre qualcosa di nuovo e lo si interpreta diversamente.
Ieri sera l'ho letto.
A circa un quarto del libro trovo una piccola busta che porta con se senza nasconderli i segni degli anni passati. Macchie che sembrano essere ruggine colorano quello che una volta era il bianco della carta.
Non ricordavo cosa fosse, incuriosito lo apro.
La data è Luglio 1979.
29 anni fa.
Coincidenza?
Caso?
Leggo.

"La mia speranza è che tu possa crescere con l'amore per le cose semplici ed in esse troverai ciò che vi è di più bello. Questo è il mio augurio e la mia preghiera."

E poi continuo a leggere il libro.
E poi la volpe svela al piccolo principe il suo segreto.
"E' molto semplice: non si vede bene che col cuore.
L'essenziale è invisibile agli occhi.
"

E poi la notte un incubo che somigliava ad un sogno.

Ero io ed ero sopra una impalcatura altissima in mezzo al cielo.
Una di quelle impalcature da film tutte di metallo che ricordano i binari del treno, solo più grandi, solo rosse.
E poi ricordo che avevo i capelli dorati e mi vedevo in terza persona, erano così dorati e luminosi che non potevo guardarli e tutto era cosi chiaro e luminoso che mi facevano male gli occhi.
E avevo paura di cadere.

Chissà cosa, il bambino che era Antoine De Saint-Exupéry, avrebbe pensato di questo fatto.

Ah, se per caso un giorno vi capita di andare in Africa, nel deserto, e di vedere un posto come quello del disegno sopra...come dice lo stesso libro...
"Non vi affrettare, fermatevi un momento sotto le stelle!
E se allora un bambino vi viene incontro, se ride, se ha i capelli d'oro, se non risponde quando lo si interroga, voi indovinerete cerco chi è."

The Rip



As she walks in the room
centred and torn
hesitating once more
as I take on myself
and the bitterness I felt
I realise that love lost
While white horses
they will take me away
and the tenderness I feel
will send the dog home to me
will I follow ?

Through the glory of life
I will scatter them on the floor
disappointed and soar
in my thoughts I have bled
from the riddles I've been fed
another light moves over
While white horses
they will take me away
and the tenderness I feel
will send the dog home to me
will I follow ?




edit: il video qui sopra è stato rimosso e hanno tolto la possibilità di vederlo da link esterni quindi potete vederlo da youtube cliccando qua

Non sapevo quale delle due versioni mettere.
Ho ascoltato l'originale dei Portishead stamattina e deciso di mettere il video dei Radiohead giusto per rimanere fedele al mio essere.
Alle fine pero' rivedendo il video dei Portishead ho pensato che era molto "Piccolo Principe" e che non potevo non metterlo.
Quindi metto tutti e due i video.
Metto il testo.
Se vi va sentite una delle 2 versioni.
Se vi va tutte e 2.
Anche nessuna se volete.
Non mi offendo ma vi perdete una bella canzone.

mercoledì 9 luglio 2008

Credi ancora?


Credi ancora in qualcosa?

Se si, smetti.
L'unica cosa in cui credere è l'incredibile.
Almeno non c'è il rischio che venga smentito.
Che le certezze crollino.
Che tutto venga sepolto sotto bugie.
Sai, sei tipo seduto vicino alla sponda di un fiume, allunghi la mano per dissetarti ma nel fiume scorrono solo bugie.
Ma tu hai sete.
Devi bere.
E bevi senza volerlo.
Immergi le mani dentro a menzogne, dentro a tanta di quella falsità che fa così male che forse avresti preferito non bere e morire di sete.
E ti rialzi con le mani sporche e la voglia di prendere a pugni ogni cosa, di vedere il rosso dal sangue uscire, di sentire il dolore, sentirlo così tanto da dimenticarti tutto il resto.
Ma poi il dolore passa.
Il sangue si lava.
E rimani con la certezza della menzogna.

Eva Longoria in Quattrone


La dedico a Pietro questa.
Credo ne sarà felice.

Causa e conseguenza.

«L'insonnia è solo il sintomo di qualcosa di più importante.
Scopri che cos'è che non funziona davvero.
Ascolta il tuo corpo»

Questa è la vita che avrei potuto avere, se avessi avuto una vita.

Questo non è il mio blog.
E' il blog che avrei voluto avere se avessi un blog.
Non è il mio blog ma è di chi lo legge.
Questa non è la mia vita.
E' la vita che mi sarebbe piaciuto avere se ne avessi avuta una.
Quindi il parallelismo tra le due cose è che la mia vita è un po' fatta da tutto quello che mi sta intorno, dalle persone che la leggono, che la circondano.
Possiamo scegliere con chi condividere le cose, possiamo scegliere gli amici, scegliere con chi dividere una fetta di pizza.
Ma non sempre.
A volte, per un qualche strano gioco del destino le cose non ci lasciano scelta.
Rimaniamo fermi e immaginiamo davanti a noi gli infiniti rami del destino che si allungano in ogni direzione, che si incrociano, si stringono, si arrotolano su se stessi contorti dal dolore o sobbalzano per la gioia. Ridono da soli.
Penso che trovare un giusto equilibrio con tutto quanto è difficile ma possibile.
Seguire la giusta trama, tessere il giusto destino, una persona che passa davanti alla tua vita tra un post-it e l'altro.
Adoro i post-it e la loro utile inutiità.
Devo andare a prenderne un po' oggi.
Colorati credo.

...e questo post mi sento di dedicarlo a Templar perchè l'idea dell'incipit mi è venuta parlando con lui...

martedì 8 luglio 2008

E' così che ho conosciuto Marla Singer.

Bob piange perché sei mesi fa gli hanno tirato via i testicoli. Poi terapia di reintegrazione ormonale. Bob ha le tette perché il suo tasso di testosterone è troppo alto.
Alzi troppo il livello di testosterone e il tuo corpo aumenta gli estrogeni per ritrovare un equilibrio.
Questo è il momento in cui piango io perchè ora come ora la tua vita si riduce a nulla e nemmeno nulla, all'oblio.
Facile piangere quando ti rendi conto che tutte le persone che ami o ti respingono o vanno all'altro mondo.
Dato un lasso di tempo abbastanza lungo, per tutti la percentuale di sopravvivenza precipita a zero.

Fammi dire qualcosa di bello...

O almeno dammi la forza o il coraggio per farlo.
Magari anche la saggezza.

Il giudizio di Salomone

Un giorno andarono dal re due prostitute e si presentarono innanzi a lui.
Una delle due disse:
"Ascoltami, signore! Io e questa donna abitiamo nella stessa casa; io ho partorito mentre essa sola era in casa. Tre giorni dopo il mio parto, anche questa donna ha partorito; noi stiamo insieme e non c`è nessun estraneo in casa fuori di noi due. Il figlio di questa donna è morto durante la notte, perché essa gli si era coricata sopra. Essa si è alzata nel cuore della notte, ha preso il mio figlio dal mio fianco - la tua schiava dormiva - e se lo è messo in seno e sul mio seno ha messo il figlio morto. Al mattino mi sono alzata per allattare mio figlio, ma ecco, era morto. L`ho osservato bene; ecco, non era il figlio che avevo partorito io".
L`altra donna disse: "Non è vero! Mio figlio è quello vivo, il tuo è quello morto".
E quella, al contrario, diceva: "Non è vero! Quello morto è tuo figlio, il mio è quello vivo". Discutevano così alla presenza del re.
Egli disse: "Costei dice: Mio figlio è quello vivo, il tuo è quello morto e quella dice: Non è vero! Tuo figlio è quello morto e il mio è quello vivo".
Allora il re ordinò: "Prendetemi una spada!". Portarono una spada alla presenza del re. Quindi il re aggiunse: "Tagliate in due il figlio vivo e datene una metà all`una e una metà all`altra".
La madre del bimbo vivo si rivolse al re, poiché le sue viscere si erano commosse per il suo figlio, e disse: "Signore, date a lei il bambino vivo; non uccidetelo!".
L`altra disse: "Non sia né mio né tuo; dividetelo in due!".
Presa la parola, il re disse: "Date alla prima il bambino vivo; non uccidetelo. Quella è sua madre". Tutti gli Israeliti seppero della sentenza pronunziata dal re e concepirono rispetto per il re, perché avevano constatato che la saggezza di Dio era in lui per render giustizia.


Forse potrei imparare qualcosa dalla Bibbia?
Quella nel cassetto di ogni hotel.
Sono arrivato pure io al punto che mi sveglio e devo fare un riepilogo della mia vita per capire cosa è successo e cosa funziona e cosa meno.
Dovrei ringraziare tante persone in questo periodo ma sicuramente loro sanno chi sono e non c'è bisogno che faccia nomi.

Il ragazzo della via...Mozart

Vecchi ricordi di quella casa a Padova, Arcella.
Di quei muri con la tapezzeria all'ingresso in stile barocco-neoclassico con decori impossibili e un effetto al tatto impossibile da dimenticare.
Potevi vederne l'odore ma non sentirlo.
Ti limitavi ad immaginarlo.
Lo specchio che deformava l'immagine e chissà come uscivamo pettinati per andare a scuola, dalle ragazze o semplicemente a prendere le pizze.
Il nonstro piccolo centro caldo del mondo.
E poi ogni volta che entravo la dopo i tempi della scuola il mio amico Roberto che mi intona "Il ragazzo della via Gluck".
Ho forse più ricordi in quella casa che della mia infanzia.

lunedì 7 luglio 2008

Memento


Era nell'aria da un po'.
Dovevo vederlo e finalmente ieri era la serata giusta.
Visto.
Apprezzato.
E deciso che Christopher Nolan entra nel cerchio della fiducia dei miei registi preferiti.

"Non riesco a ricordarmi di dimenticarmi"

06-07-08

Ieri era il 06-07-08 appunto.
Data curiosa che mi porta a pensare che oggi quindi è il primo compleanno del mio tatuaggio.
Auguri.

Attimi


Di vita.
Ripresi in una foto maledettamente sfuocata. Ma oramai ci siete abituati alle foto "malefatte" che metto nel blog.
Per molti non ha un significato questo scatto.
Per me è il riassunto di una giornata, un modo per fermare un attimo e scriverlo.
Ricordo la luce, la stanchezza, l'umidità nelle ossa e la sensazione data dal camminare nel giardino allagato.
Le foglie, il fango, e mi fondo con il cielo e con...

venerdì 4 luglio 2008

Tempo di ricordi


Di tutte le cose che passano il tempo non lo puoi ricordare.
ricordi le cose che hanno fatto il tempo, le azioni, i colori, gli odori, le persone che lo hanno riempito.
e cosi dai un senso al tempo.
Un colore, un odore, una persona.
Il tuo tempo fatto dagli altri.
Trovare il modo di riempire il nostro tempo nel giusto modo è una cosa difficile.
Un foglio bianco vuoto.
Da piccoli si fa presto, pennarelli colorati, matite, la gomma non serve.
Più si cresce e meno si sa come riempire quel foglio
o perlomeno come riempirlo seguendo in qualche modo un nostro modo di essere.
Non bastano più i colori, iniziamo a chiedere una gomma per cancellare quello che non ci va bene.
Della colla per cercare di non perdere qualcosa che...
Delle forbici dove la gomma non basta.
Chissà come apparirebbe oggi il mio quadro del tempo.

Una bella bugia

In certi giorni, o forse in tutti, ti svegli con in testa una canzone, a volte piu' di una.
Oggi non mi sono svegliato ma la canzone in testa l'ho avuta lo stesso.
Ed è questa.
Non so se per la voglia di urlare o ascoltare qualcosa a volume alto. Ma la canzone era questa.
L'ho pure sentita.
Risentita.
Cerco il testo che inizia cosi:

"Lie awake in bed at night
And think about your life"

E capisco il motivo per cui me la sono trovata in testa questa mattina la canzone.



Del video c'è pure una versione estesa che trovate qua.

giovedì 3 luglio 2008

Non mi diverto

video

SMS

Ti ricordi quando ci facevamo chilometri in motorino e bici con in testa solo l'idea di arrivare a casa per fare altri 5 piani di Parasite Eve.Era fine estate e faceva caldo. Coca cola e pane morato in terrazza.Quelli erano tempi d'oro..E ce li siam goduti.

mercoledì 2 luglio 2008

Un post di Fabio mi porta a...


Mi porta a pensare..
Giro dei blog amici questa mattina e leggo questo post di Fabio
Lascio un commento al suo e scrivo il mio come risposta.

E' solo una citazione.
Ma è cosi meravigliosamente bella che merita di essere almeno letta.
Non serve che ci riflettete sopra, non serve, il significato..beh..un giorno..l'avrete.


"Potrei essere piuttosto incazzato per quello che mi è successo, ma è difficile restare arrabbiati quando c'è tanta bellezza nel mondo. A volte è come se la vedessi tutta insieme, ed è troppa. Il cuore mi si riempie come un palloncino che sta per scoppiare. E poi mi ricordo di rilassarmi, e smetto di cercare di tenermela stretta. E dopo scorre attraverso me come pioggia, e io non posso provare altro che gratitudine, per ogni singolo momento della mia stupida, piccola, vita. Non avete la minima idea di cosa sto parlando, ne sono sicuro, ma non preoccupatevi, un giorno l'avrete."
(Lester Burnham)

Mad World



Tutto intorno a me ci sono volti familiari
Luoghi logori
Volti logori

Sveglio e brillante per le corse quotidiane
Senza meta
Senza meta

Le loro lacrime hanno riempito i loro bicchieri
Nessuna espressione
Nessuna espressione

Nascondo la testa voglio affogare il mio dolore
Nessun domani
Nessun domani

E trovo un pò buffo
e trovo un pò triste
che i sogni in cui muoio
sono i più belli che abbia mai fatto
E trovo difficile da dirti
E trovo difficile da sopportare
quando la gente corre in circolo
E' davvero
Un mondo folle
Un mondo folle

Bambini che aspettano il giorno in cui si sentiranno bene
Buon compleanno
Buon compleanno

Ti fanno sentire come ogni bambino dovrebbe
Seduto ad ascoltare
Seduto ad ascoltare

Sono andato a scuola ed ero molto nervoso
Nessuno mi conosceva
Nessuno mi conosceva

Salve, prof, dimmi qual è la mia lezione
Mi guardi attraverso
Mi guardi attraverso

E trovo un pò buffo
e trovo un pò triste
che i sogni in cui muoio
sono i più belli che abbia mai fatto
E trovo difficile da dirti
E trovo difficile da sopportare
quando la gente corre in circolo
E' davvero
Un mondo folle
Un mondo folle
Allargato nel tuo mondo
Un mondo folle

martedì 1 luglio 2008

Istantanee

Immaginate di trovarvi fra le mani 3 o 4 istantanee che raccontano o raccolgono alcuni momenti della vostra vita.
Vi rendete conto che nessuna di queste può aiutarvi, nessuna può sollevarvi, sono tutte foto che ritraggono situazioni maledettamente negative e che non vi porteranno a pensare a nulla che possa farvi sorridere.
Quando non sogno sto così.
Che cerco di scollarmi di dosso questi patetici scatti di vita ma non ci riesco.
Tornano, escono dai cassetti, si aprono le porte e me li ritrovo in mano.
Se sogno, invece, sono incubi.
Mi sono svegliato da un incubo con queste 3 o 4 foto in mano.
Praticamente un pugno sullo stomaco nel pieno della notte e queste foto di fantasmi tra le mani.

´