lunedì 3 marzo 2008

Sanremo


Non ho scritto nulla su Sanremo nel blog, non che sia un male pero' c'è da dire che per la prima volta ho visto la serata finale delle premiazioni.
Non sono di certo la persona adatta per esprimere pareri sul festival ma ho bisogno di sapere cosa ne pensa il mio amico giumento Mike!
Io che dai tempi delle superiori aspetto un suo giudizio e i suoi pronostici su vittorie e classifiche...Mike, illuminami!

10 commenti:

-nik- ha detto...

A me è piaciuto tanto... ma tanto tanto... ma proprio tanto tanto tanto Toto Cutugno... anche Little Tony e Amedeo Minghi non erano male.... ma Cutugno...

GasPanic! ha detto...

Allora scarica e stampa questa:

http://tinyurl.com/2am2t6

Anche a me è piaciuto tanto..ho ordinato la carta da parati, se qualcuno vuole aggiungersi.

kappeidash ha detto...

cacchio....mi vuoi far prender un colpo????...fa paura sta copertina!!!

Viola ha detto...

mmm ci ho messo 2 ore a capire il senso della foto e pensavo fosse una roba per sculacciare -.-
Neuroooo!

GasPanic! ha detto...

ma infatti lo è...

Viola ha detto...

beh un remo non è esattamente pratico, più che altro perchè ha il braccio troppo lungo ed è un casino con le distanze...

GasPanic! ha detto...

è solo questione di pratica!

Anonimo ha detto...

Come tradizione ormai da 58 anni a questa parte (forse qualcuno in meno) non ho perso neanche un minuto della grande kermesse sanremese. Un edizione contraddistinta da scarsi ascolti e copiosi elogi alla nuova versione dopofestival. Un diamante di plexiglass come scenografia per l'edizione 2008 di uno degli eventi televisi..non musicali!...che non manca mai da più di mezzo secolo. Questa volta, come già successo con il Mr. Buongiorno, si è optato per la scelta della coppia alto solenne, basso irriverente...che ha funzionato solo nei primi 10minuti come novità rispetto alla passata edizione. Per il resto tutto già visto e sentito, gag scialbe e siparietti noiosi, anche per quanto riguarda le apparizioni (non oso dire di più) delle due vallette che in quanto tali hanno solo il compito di mostrarsi e non parlare altrimenti risulta che la morettona fa la ciociara e la biondina fa la vittima della legge Bossi-Fini...semplicemente patetiche...come gli abiti che alcuni noti stilisti hanno deciso di far loro indossare. Per quanto riguarda i 20 big in gara, l'unica e sola vincitrice (seppur morale) è stata la Bertè che con il suo look e il suo appeal così anni 80 ha risvegliato gli italiani sprofondati nel divano...come sia successo che "solo" dopo la seconda serata del Festival si sia scoperto il plagio...rimane ancora un grande mistero! Tra un Cutugno e un Minghi riesumati da qualche cantina murata e un piccolo Antonio che dopo un infarto scampato vuole mostrare a tutti come si può cantare con un pacemaker, ecco rispuntare una prosperosa mietta che nonostante la voce black canta una canzone out. Negli under 60 troviamo una truccatissima Tettangelo (rinominata così per l'evidente seno plasticato), degli stonatissimi Finley, una promettente L'Aura, uno spaesato Tricarico, un poetico Gazzè, un banalissimo Meneguzzi, un'orecchiabile Venuti, ecc...
Qualche sorpresa nella serata dei duetti in cui tra le meteore si è potuto rivedere Spagna vestita come una bomboniera, I neri per caso che non si sono ancora sciolti per ovvi motivi, Paola Turci sempre in forma, Marina Rei dopo la gravidanza, Paola e Chiara con delle spalline futuristiche, ecc
Concluderei con la mia indignazione per un podio scandaloso, il duo Ponce-Tonno può tornare a cantare solo nei musical di Cocciante dopo questa vittoria, la Tettangelo che dopo aver sbandierato il suo amore per D'alessio può cantare in napoletano e fare successo tra i banchi di pesce della costiera amalfitana e Fabrizio Moro che con questo brano continuerà a fare solo l'apriconcerto di Vasco visto che il suo brano non si discosta molto da quello del dottor Rossi!
Comunque Sanremo è sempre Sanremo!
Mike

GasPanic! ha detto...

Tornerei a scuola e in banco con te solo per sentire queste parole dette da te. E per avere ogni giorno il resoconto quotidiano su Sanremo.
Se fossi il figlio di Del Noce, o Del Noce stesso farei fare a te Festival e dopofestival.
Ma sono sicuro che ci puoi arrivare con le tue capacità, basta che ti applichi un po' di più.
Frase molto scolastica e d'effetto...
Grazie Mike!

-nik- ha detto...

che dire... l'unica critica a sanremo che sono riuscito a leggere fino in fondo. Ebbravo mike!

´